West Coast Customs sceglie gli scanner Artec 3D per la personalizzazione delle auto

West Coast Customs, l’officina più famosa al mondo per la personalizzazione di auto, utilizza gli scanner Artec 3D per accelerare il suo flusso di lavoro, aumentare la precisione e rispondere alle esigenze creative dei propri clienti.

Nel loro quartier generale di oltre 5000 metri quadrati, in Burbank – California, si sono distinti nel mercato per il livello di personalizzazione che sono in grado di offrire anche grazie al supporto degli scanner Artec 3D.

Data courtesy of Artec 3D

Auto sempre più personalizzate

Le richieste di personalizzazione dell’auto variano dalla riverniciatura, al potenziamento dei tubi di scappamento, all’ aumento della potenza, alla dotazione di ruote extra-large, al rinforzo delle sospensioni, etc. Qualunque sia la richiesta, il team è a disposizione per progettarla e realizzarla in base alle richieste formulate.

Tra i clienti celebri che nel tempo hanno usufruito dei servizi di West Coast Customs troviamo: Justin Bieber, Paris Hilton, Warner Brothers, Virgin, Lexus, Marvel, HP, Nintendo, Microsoft e tanti altri.

Così come numerosi sono gli ambiziosi progetti nei quali sono stati coinvolti, ricordiamo il veicolo Star Trek Slingshot e la Black Panther Lexus.

Perché affidarsi agli scanner Artec 3D

Le fasi più critiche, quando si ha a che fare con le personalizzazioni, sono la misurazione e la progettazione di modifiche in grado di adattarsi perfettamente agli elementi di struttura e telaio già esistenti sull’auto.

Se la misurazione di porte, paraurti e cofani può risultare più semplice, le cose si complicano notevolmente quando parliamo di griglie, fari, parafanghi, specchietti e in generale di oggetti piccoli e complessi.

Inizialmente queste fasi venivano svolte interamente a mano con righelli, calibri, etc. Questo processo manuale inevitabilmente risultava molto lento e richiedeva numerose ripetizioni per essere accurato.

Per questo motivo West Coast Customs ha deciso di esplorare il mondo della scansione 3D, individuando, in Artec 3D, un partner affidabile e preciso.

Lo strumento più utilizzato è Artec Eva. Uno scanner a luce strutturata ideale per la digitalizzazione tridimensionale di modelli fisici.

Questo scanner di casa Artec 3D è dotato di un’estrema maneggevolezza e facilità di utilizzo. Il software a corredo in questi sistemi è in grado di riconoscere la geometria del solido ed allineare automaticamente le immagini 3D rilevate, senza l’utilizzo di nessun tipo di marcatore o sistema di referenziazione.

Leggi il caso studio in cui abbiamo partecipato al recupero della Porta Sud del Battistero di Firenze utilizzano lo scanner Artec Eva.

Una volta visto cosa Eva era in grado di fare per noi in termini di precisione e accelerazione del flusso di lavoro, non abbiamo avuto più dubbi. Eva ci consente di risparmiare enormi quantità di tempo, intere settimane di ore lavorative e di produzione ogni mese “, ha dichiarato Lorenzo Strong, vicepresidente delle vendite di West Coast Customs. “Tutte quelle parti difficili da misurare che richiedevano ore in passato? In pochi minuti, Eva scansiona tutto a colori, in modo molto più preciso che a mano e senza calcoli errati.

Nell’officina di West Coast Custom, una volta eseguita la scansione viene elaborato il modello 3D ed esportato su Geomagic Design X o SOLIDWORKS per effettuare le modifiche necessarie richieste dal cliente.

Infine, i modelli 3D elaborati vengono realizzati mediante le loro macchine CNC o attraverso stampanti 3D.

Immaginate cosa voglia dire per la scadenza di un progetto quando il fornitore di ricambi dice che non è sicuro di poter fornirci una parte cruciale in una settimana o un mese, o addirittura di non averla affatto. Un vero disastro. Ma ora abbiamo smesso di preoccuparci. Con Eva abbiamo eseguito molte operazioni di reverse engineering, e le nostre stampanti e fresatrici 3D sono sempre a portata di mano”, ha affermato Strong.

Il processo di scansione 3D richiede una conoscenza tecnica delle varie fasi di acquisizione, elaborazione e reverse engineering. In Prototek ogni giorno scansioniamo oggetti di diverse dimensioni, dal piccolo anello fino alla scansione full body di persone.

I modelli 3D, successivamente, possono essere stampate in 3D scegliendo tra le tecnologie di cui disponiamo e usufruendo di una vasta gamma di materiali per l’industria e la gioielleria.

Vuoi testare la scansione 3D per i tuoi progetti ?

CONTATTACI PER INFO