HP 3D Printing & SmileDirectClub uniti per trasformare milioni di sorrisi

HP 3D Printing e SmileDirectClub stanno collaborando per trasformare i sorrisi di milioni di persone.

L’azienda statunitense SmileDirectClub, fondata nel 2014, è leader di mercato nella realizzazione di allineatori trasparenti per uso medico. Con oltre 5.400 dipendenti e 366 sedi SmileShop, SmileDirectClub mira a stampare durante quest’anno, con HP 3D Printing, 20 milioni di pezzi.

La mission di SmileDirectClub

SmileDirectClub è stata fondata con una semplice e fondamentale convinzione: tutti meritano un sorriso che amano. Con questo obiettivo i co-fondatori, Alex Fenkell e Jordan Katzman, hanno dato vista “Smile”. Un allineatore trasparente che consente di ottenere denti più dritti e bianchi, in modo più economico rispetto alle tecniche ortodontiche esistenti.

Infatti, solo l’1% degli americani utilizza l’assistenza ortodontica anche se ad averne bisogno è l’80% della popolazione. Il problema principale è rappresentato dai costi. Per questo motivo, SmileDirectClub ha deciso di colmare il divario con una soluzione che è il 60% meno costosa rispetto ad altre opzioni di raddrizzatura dei denti.

Data courtesy of HP

Come funziona: 3 semplici passaggi

  1. Viene realizzata un’immagine 3D dei denti del cliente. Questa operazione può essere fatta presso uno SmileShop oppure richiedendo un kit. L’impronta dentale viene esaminata da un dentista o ortodontista che approva e supervisiona gli apparecchi dentali.
  2. Successivamente, con i sistemi HP 3D Printing, vengono realizzati gli stampi personalizzati che daranno vita agli allineatori dentali spediti direttamente a casa del cliente.
  3. Il cliente potrà monitorare i progressi tramite un App e sarà affidato ad un dentista che effettuerà un check-in da remoto ogni 90 giorni.
Data courtesy of HP

HP 3D Printing accelera la crescita della produzione di SmileDirectClub

La tecnologia di stampa 3D HP sta contribuendo ad accelerare la crescita del modello di business di SmileDirectClub. La società si affida alle soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion per produrre tutti gli stampi per gli allineatori di ciascun paziente, creando, in media, oltre 50.000 stampi per bocca personalizzati ogni giorno

SmileDirectClub sta trasformando digitalmente l’industria tradizionale dell’ortodonzia, rendendola più personale, economica e conveniente per milioni di consumatori“, ha affermato Alex Fenkell, cofondatore di SmileDirectClub . “La rivoluzionaria piattaforma di stampa 3D di HP ci consente di spingere la produttività, la qualità e la prevedibilità della produzione a livelli senza precedenti, il tutto con economie che ci consentono di trasferire risparmi ai consumatori.”

Per stare al passo con la crescente domanda da parte dei consumatori, SmileDirectClub ha più che raddoppiato il proprio investimento nei sistemi di stampa HP 3D Printing diventando il più grande produttore di parti stampate con HP nel paese. L’azienda ora può contare su una flotta di 49 stampanti 3D HP Multi Jet Fusion e prevede di realizzare 20 milioni di stampi nei prossimi 12 mesi.

SmileDirectClub e HP stanno reinventando il futuro dell’ortodonzia, spingendo i confini della produzione personalizzata di massa e democratizzando l’accesso al raddrizzamento dentale per milioni di persone“, ha affermato Christoph Schell, Presidente della divisione 3D Printing presso HP Inc . “Grazie a questa collaborazione, HP sta aiutando SmileDirectClub ad accelerare la sua crescita, consentendo una nuova era di esperienze di consumo personalizzate rese possibili dalla stampa 3D industriale e dalla produzione digitale.

Programma congiunto di riciclaggio

La stampa 3D non sta solo guidando la prossima rivoluzione industriale, ma può anche contribuire a fornire una maggiore sostenibilità

Promuovendo tale sforzo, HP e SmileDirectClub hanno annunciato un nuovo programma di riciclaggio. Infatti, il materiale 3D in eccesso e gli stampi per bocca in plastica già lavorati verranno riciclati da HP e trasformati in pellet per lo stampaggio a iniezione tradizionale.

I vantaggi generali in termini di sostenibilità della stampa 3D sono enormi e comprendono la riduzione della quantità di materiali utilizzati, la semplificazione delle catene di approvvigionamento tradizionali e una migliore corrispondenza tra domanda e offerta. Inoltre, in settori come l’automotive o l’aerospace le parti stampate in 3D possono ridurre il peso di veicoli e aeromobili per migliorare l’efficienza del carburante e ridurre le emissioni di gas serra e il consumo di risorse.

Vuoi utilizzare le stampanti 3D di HP per realizzare i tuoi progetti ?

CONTATTACI PER INFO