Formnext 2018: innovazione per una produzione industriale intelligente

Formnext 2018, la principale fiera e conferenza dedicata alla produzione additiva, si è conclusa venerdì 16 novembre, portando anche quest’anno in alto il livello di innovazione per una produzione industriale intelligente.

Affermandosi come evento fieristico dedicato alla produzione additiva d’avanguardia, Formnext rimane il punto di riferimento della produzione industriale che va dalla progettazione alla produzione in serie.

Esperti provenienti da una vasta gamma di settori industriali, come l’industria automobilistica, aerospaziale, meccanica, medica, elettrotecnica e di molti altri settori, si sono ritrovati a Francoforte per scoprire le novità sulla produzione additiva, la stampa 3D industriale e le tecnologie di produzione di ultima generazione.

Tutti i partecipanti hanno potuto vedere l’intero ciclo della produzione additiva e l’integrazione con gli strumenti tradizionali, conoscendo, in anteprima, le nuove idee per il futuro.

Le stampanti 3D di HP in prima linea

HP, entrata nel mondo del 3D printing non più di due anni fa, si è ritagliata una fetta di mercato importante per la prototipazione e produzione in serie di parti plastiche con elevate proprietà meccaniche.

Nel 2018, la stampante 3D HP Jet Fusion 4200 ha conquistato il primo posto come macchina industriale più utilizzata in assoluto.

A Formnext 2018, HP ha presentato le parti realizzate con il nuovo materiale, 3D High Reusability PA11, che consente di realizzare parti ancora più robuste e funzionali, aumentando la produzione e migliorando la qualità delle parti.

La gabbia prodotta in PA11 da Bowman International ha una una capacità di carico incrementata del 70%, una durata d’esercizio superiore del 500% e la stessa resistenza sugli assi X, Y e Z.

HP e Autodesk: produzione additiva e progettazione generativa

HP e Autodesk hanno dato il via ad una collaborazione per ottimizzare il flusso di lavoro nella produzione additiva. L’unione tra la progettazione generativa di Autodesk, unita alla tecnologia Multi Jet Fusion di HP, aumenta la velocità, la creatività produttiva e le prestazioni delle parti.

Le soluzioni realizzate con la progettazione generativa consentono di ridurre al minimo il peso e il bilanciamento dei dispositivi, massimizzando, al contempo, la rigidità per garantire una maggiore durata nel tempo.

HP Metal Jet

Come già annunciato all’IMTS 2018, sarà possibile realizzare componenti metallici con la tecnologia HP Metal Jet a partire dalla metà del 2019, appoggiandosi ai service partner di HP.

La macchina, in esposizione al Formnext, è in grado di produrre parti di grandi dimensioni, di alta qualità, più velocemente, grazie all’eliminazione di alcuni passaggi come il debinding.

L’alta riutilizzabilità dei materiali riduce i costi e gli sprechi, promuovendo lo sviluppo produttivo e la realizzazione di parti metalliche di alta qualità a un costo per parte ridotto.

Stampanti 3D Mada in Italy: Roboze Xtreme

Tra le novità presentate al Formnext non potevamo non citare Xtreme, new entry di casa Roboze. Questa stampante 3D è stata progettata per migliorare la robustezza delle parti e ridurre la manutenzione della macchina.

Il Beltless System rinnovato aumenta la resistenza all’usura, alle sollecitazioni meccaniche e termiche. Favorisce la velocità e la precisione del processo di stampa.

 

Con una velocità di stampa aumentata del 20%, Xtreme si pone come soluzione in grado di soddisfare una delle principali esigenze delle aziende manifatturiere: il time to market.

L’ottimizzazione della produzione, unita all’elevate prestazioni delle parti, rappresentano un importante vantaggio competitivo nel mercato del 3D Printing.

Le nuove soluzioni Xtreme, frutto di un intenso lavoro da parte di tutto il team dell’azienda, ha permesso oggi di creare una nuova linea di sistemi in grado di soddisfare le più estreme esigenze dei nostri clienti, offrendo maggiore versatilità nei materiali e accuratezza delle stampe, nonché migliori prestazioni. Abbiamo riscritto la storia della stampa 3D e il Formnext 2018 rappresenta la migliore vetrina per raccontarla”, conclude Alessio Lorusso, CEO & Founder di Roboze.

Desktop Metal: la Production System è pronta

Production System è una macchina su larga scala che utilizza la tecnologia SPJ (Single Pass Jetting), un metodo di stampa 3D in metallo a base di inchiostro e polvere.

Le ultime modifiche della macchina riguardano l’area di costruzione del sistema di produzione, aumentato del 225%, con una misura di 750 mm x 330 mm x 250 mm.

Inoltre, aumentando la velocità di stampa iniziale del 50%, il sistema di produzione ora ha una media di 12.000 cm3 / ora, pari a oltre 60 kg di metallo all’ora.

A dimostrazione delle capacità del sistema di produzione, Desktop Metal ha presentato casi di studio che affrontano sfide chiave nella stampa 3D industriale.

Nel video vediamo una cerniera di 12 x 5 x 6 mm. Con la Production System è possibile stampare oltre 20.000 cerniere in una singola produzione di quattro ore.

Perché produrre con la stampa 3D?

Le imprese, grazie alla stampa 3D sono in grado di:

  1. Aumentare l’efficienza produttiva
  2. Ottimizzare i costi
  3. Ridurre il time to market
  4. Aprire nuove opportunità nel design e nella produzione

Noi di Prototek mettiamo a disposizione le tecnologie di ultima generazione per dare la possibilità alle imprese di tutti i settori produttivi di testare i vantaggi della stampa 3D nel proprio processo produttivo.

 

Vuoi stampare i tuoi progetti con le stampanti 3D di ultima generazione?

CONTATTACI PER MAGGIORI INFO