In che modo la stampa 3D supporta la Lean Manufacturing?

Lean Manufacturing

Si sente spesso parlare di lean manufacturing o produzione snella. Ma che cosa vuol dire esattamente e in che modo la si può portare in azienda?

La lean manufacturing è, in primis, una filosofia, volta al miglioramento continuo del prodotto finale e al processo che porta alla sua realizzazione. Ragionare in ottica lean vuole dire ripensare costantemente al processo produttivo in modo da offrire i prodotti o servizi migliori ai propri clienti.

Gli obiettivi principali di una produzione snella, tradotti in termini operativi, sono quelli di ottimizzare la produttività riducendo, al contempo, i costi.

Il concetto di lean è stato sviluppato in Giappone dalla Toyota alla fine della seconda guerra mondiale. Il periodo di crisi rese necessario evitare gli sprechi ed utilizzare al meglio tutte le risorse disponibili.

Proprio in questi anni la Toyota, per rimanere competitiva nel mercato globale, dovette creare un processo produttivo completamente nuovo, inizialmente chiamato TPS (Toyota Production Systems).

Una filosofia aziendale che ha consentito alla Toyota non solo di rimanere sul mercato ma di diventare una delle più grandi aziende automobilistiche a livello globale. Nel 2016 la Toyota è stata la quinta azienda al mondo per fatturato.

Tra le aziende che hanno fatto proprio il concetto di lean manufacturing troviamo la Ford, Nike, Intel, FedEx. La Nike, ad esempio, ha aumentato del 20% la sua produzione, riducendo del 6% le emissioni di Co2.

I principi della lean manufacturing

Come già anticipato, ripensare i propri processi in ottica lean vuol dire ridurre i tempi e i costi di produzione, migliorando la qualità del prodotto, i tempi di consegna e la soddisfazione del cliente.

Secondo la filosofia giapponese è necessario risolvere 7 mudas  (sprechi). Ovvero tutte quelle cose che fanno perdere tempo, denaro ed energia ad un’attività.

La prima analisi da fare è concentrarsi su tutti i passaggi produttivi e chiedersi: questo passaggio aggiunge davvero valore al mio prodotto?

L’obiettivo principale deve essere soltanto quello di soddisfare le esigenze del cliente. E’ necessario quindi mantenere solo quelle fasi in grado di aggiungere valore al prodotto.

I sette mudas da evitare per migliorare i processi produttivi

  1. Evitare i trasporti o gli spostamenti inutili: aumentano il rischio di danneggiare un oggetto
  2. Prestare attenzione agli spostamenti dei lavoratori e dell’attrezzatura e ridurli al minimo
  3. Attenta gestione delle scorte: sapere esattamente cosa si ha e di cosa si ha bisogno per la produzione
  4. Quali sono i fermi che rallentano i tempi di consegna? Analizzarli e trovarne una soluzione
  5. Ottimizzare la catena di fornitura: ridurre al minimo le interruzioni tra le fasi di produzione
  6. Evitare la sovrapproduzione
  7. Rilavorazione di parti difettose: quanto tempo si spreca per sistemarle? Come evitarle?

Per mettere in atto una produzione snella è necessario ripensare all’intero processo aziendale, analizzando tutti i punti sopra citati che rappresentano le maggiori criticità nella perdita di tempo e nell’aumento dei costi produttivi.

Una produzione lean vuol dire anche scegliere nuovi produttori, provare nuovi processi di produzione e utilizzare strumenti alternativi.

In che modo la stampa 3D può supportare la lean manufacturing?

La tecnologia di stampa 3D può essere una valida alleata per le imprese che puntano a sviluppare una produzione snella. La tecnologia additiva consente, infatti, di ridurre i costi e gli sprechi di materiale e migliora la qualità del prodotto riducendo i tempi di consegna.

Attraverso la stampa 3D è possibile:

– Ridurre le scorte: producendo solo quello che il cliente ha ordinato

– Ridurre i tempi del time to market: l’oggetto, una volta realizzato, è pronto per essere consegnato

– Ridurre lo spreco di materiale e la sovrapproduzione: vengono utilizzare solo le quantità di materiale che servono nelle quantità richieste dal cliente

– Evitare errori di produzione: se utilizzi un servizio di stampa 3D come Prototek saprai in anteprima se l’oggetto è stampabile o meno ed eventualmente cosa è necessario modificare ancor prima di averlo stampato. Successivamente, il nostro servizio di controllo qualità verificherà che la parte sia esattamente come richiesta dal cliente.

E se la produzione snella e la stampa 3D ti permettessero di migliorare la tua produttività del 20%?

Con la stampa 3D puoi prototipare ad un costo inferiore, scegliere il materiale di stampa 3D perfetto per il tuo progetto e lavorare su un software di modellazione 3D che ti consente di migliorare i tuoi prodotti. Inoltre, poiché il processo di prototipazione è più economico, sarai in grado di effettuare tutte le iterazioni di cui hai bisogno.

Se desideri migliorare i tuoi prodotti e l’intero processo di produzione, utilizzando la produzione additiva, è necessario l’impiego di stampanti 3D professionali. Poiché è un investimento piuttosto costoso, la soluzione migliore potrebbe essere quella di produrre le tue parti affidandoti ad un servizio di stampa 3D professionale.

La produzione additiva potrebbe davvero permetterti di cambiare e migliorare il tuo sistema di produzione e potrebbe essere un modo per cominciare a produrre in ottica di lean manufacturing.

Sei pronto per iniziare ad ottimizzare il tuo processo di produzione e implementare la lean manufacturing all’interno della tua azienda?

 

Vuoi maggiori informazioni sulla stampa 3D?

CONTATTACI SUBITO